collinedelmonferrato

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Il mercatino di Natale a Varengo il 1° dicembre

E-mail Stampa PDF

Come ti organizzo il mercatino di Natale a Varengo il 1° dicembre

Alessandro Bossetto l’aveva detto e... lo sta facendo. Sta organizzando un mercatino di Natale a Varengo con l’aiuto di Marinella Muzio, Luca Zanotti, Raffaele Mazzola, Gabriele Ulla, Federico Zanotti, Fabrizio Riva. Si è attivato ed ha richiesto tutte le autorizzazioni del caso. G&d dal canto suo è ben felice di vedere che finalmente “qualcosa” si sta muovendo e non può che dare tutto il suo sostegno alla lodevole, quanto impegnativa, iniziativa. Vediamo in cosa consiste. Sabato 1 dicembre nella bellissima chiesa di Sant’Eusebio opera del Magnocavallo conte di Varengo, per l’appunto in frazione Varengo di Gabiano, si terrà a partire dalle ore 16:30 l’annuale concerto organizzato da Armonie in Valcerrina.


Il logo di Armonie in Valcerrina

Ci aspettiamo che, come sempre, la chiesa sia affollata delle centinaia di amanti della bella musica che quest’anno prevede: “Quartetto Prometeo”: Giulio Rovighi: violino; Aldo Campagnari: Violino; Massimo Piva; Viola; Francesco Dillon: violoncello. Suoneranno musiche di: A. Dvorak: Quartetto in re min. op.34; H. Wolf: Serenata Italiana; R. Schumann: quartetto n.3 Un pubblico numeroso e qualificato che grazie all’iniziativa dei Varenghesi avrà anche la possibilità di fare acquisti natalizi in qualcuna delle numerose bancarelle che andranno a formare il bellissimo mercatino di Natale. Immaginiamo che qualcuno dei nostri lettori si chieda se non sia presto scrivere di quest'evento nel numero di ottobre di G&d. No, perché chiediamo a tutti i nostri lettori di aiutare Ale e gli altri a organizzare questa manifestazione.

Per la sua riuscita è necessaria la partecipazione di un buon numero di espositori e per questo ci rivolgiamo agli ambulanti di mercati e mercatini affinché si prenotino. Ai nostri lettori che invece svolgono altre attività ma che conoscono commercianti ambulanti che vendono nei mercati, chiediamo di informarli di questa opportunità. Si prevede di utilizzare la piazza Umberto I che sorge in fregio alla strada provinciale 10 che da Gabiano porta a Cerrina, e la bellissima piazza Vittorio Veneto a forma triangolare che sorge proprio ai piedi della bellissima scalinata che conduce alla chiesa di Varengo, l’accesso avviene attraverso un bel porticato ad arco. E’ una location ideale non solo per semplici mercati ma anche per manifestazioni di un certo rango.


Varengo : Piazza Vittorio Veneto con la scalinata che porta alla chiesa del Magnocavallo.

Parte della piazza Umberto I verrà lasciata a disposizione del pubblico per i parcheggi. Come funziona la partecipazione? Semplice: basta compilare il modulo che troverete a pagina 4 del nostro giornale (potete anche fotocopiarlo) o scaricarlo dal sito internet di Gabiano e dintorni ed inviarlo entro e non oltre il 15 novembre p.v. ad uno dei seguenti indirizzi: Per posta cartacea: G&d via San Carpoforo 97 - 15020 Cantavenna di Gabiano – AL Per e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Per fax : 0142-945031 Per informazioni rivolgersi a: Alessandro Bossetto: 327-0684286 e 0142-943322 (dalle 12:20 alle 14:30) Marinella Muzio : 347-5049226 Raffaele Mazzola: 334-8286858; G&d : 335-7782879 Ovviamente cercheremo di dare un posto a tutti coloro che lo richiederanno ma, per motivi legati alla sicurezza ed all’organizzazione, gli stalli sono limitati per cui ci riserviamo entro il 22 novembre di comunicare l’avvenuto accoglimento della richiesta. Non sono previsti costi di partecipazione in quanto il Comune di Gabiano ha dato il patrocinio alla iniziativa e di questo ringraziamo l’amministrazione, così come ringraziamo il dott. Bardazza organizzatore di Armonie in Valcerrina di aver acconsentito con entusiasmo al “gemellaggio” con la manifestazione nella chiesa precedentemente programmata.

Saranno i ragazzi di Varengo e gli amici dei comuni/frazioni vicine che vorranno aiutarli a farsi carico di tutti gli aspetti organizzativi. Saranno disponibili punti luce visto che a dicembre alle 17 è già buio; inoltre gli organizzatori offriranno Vin Brulè a tutti. Nel corso della giornata sarà anche possibile acquistare i libri scritti da Don Calvo sulla storia di Varengo e sulle storie della Valcerrina e grazie alla collaborazione della signore di Varengo sarà allestita una bancarella con la possibilità di acquistare semplici articoli realizzati dalla comunità (es: presine, cuffie, asciugamani ecc.) con lo scopo di raccogliere offerte per contribuire alle spese di restauro dei gradini antecedenti il presbiterio della chiesa di Varengo e per il necessario ripasso del tetto al fine di conservare al meglio gli splendidi affreschi restaurati pochi anni fa. Anche La Stamberga del Drago il ristorante che sorge proprio sulla piazza del mercatino si attiverà per offrire oltre al menù a la carte anche un menù turistico a 15 € o, per chi ha fretta, piatti o panini da asporto.

Ma non finisce qui, in contemporanea si prevedono alcuni interessanti esposizioni: una serie di 9 bellissimi pannelli dei 9 Sacri monti (7 in Piemonte e 2 in Lombardia) esposti nella… (e qui l’altra grande iniziativa del “Busset”) …sede di Varengo del gruppo. Infatti grazie all’iniziativa di Alessandro e gli altri amici oltre che alla disponibilità dell’amministrazione Gabianese e del Sindaco Tribocco, i locali di proprietà comunale, che un tempo erano la sede delle poste di Varengo (da anni, ahimè, chiuse), diventeranno una sede per incontri e iniziative di valorizzazione della frazione e del territorio, ma non solo. Sentite sentite cosa è passato per la testa a questi ragazzi. Visto che Varengo era la contea del noto architetto, compositore teatrale, amministratore pubblico e uomo di cultura Ottavio Magnocavallo, quale luogo più indicato per organizzare un… Centro di documentazione sul Magnocavallo? Beh non si può dire le imprese difficili li spaventino! Da parte nostra ci premureremo di tenere aggiornati i nostri lettori sull’evolversi di tutte queste iniziative a cui naturalmente, oltre a fare i nostri migliori auguri, ci impegniamo, sin d’ora e nel nostro piccolo, a dare il massimo sostegno.


P.zza Umberto I con il ristorante Stamberga del drago (a sinistra davanti all’auto nera. L’Ostello la Sosta e la sede del centro di documentazione del Magnocavalli nell’edificio bianco che sorge a sinistra dell’ arco (sullo sfondo) da cui si accede alla piazza Vittorio Veneto e alla chiesa di Sant’Eusebio

Ed infine ancora una notazione. Nel corso della giornata il noto artista italo-cileno Mono Carrasco che da poco si è trasferito a Cantavenna, dipingerà con la tecnica dei murales un grande pannello sul Magnocavalli e Varengo che andrà ad ornare i locali del centro di documentazione. Anche i bambini potranno giocare a colorare un analogo soggetto con la guida di Mono. Per chi venendo da lontano volesse fermarsi una o più notti a Varengo ricordiamo che lo Story Park gestisce proprio sulla piazza del mercatino l’Ostello la Sosta: prezzi modici e nottate tranquille nel bel mezzo delle più belle colline del mondo, il Monferrato… che volete di più? Vi aspettiamo numerosi... pubblico ed espositori.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (mercantino01.pdf)Richiesta di partecipazione al Mercatino di Natale che si terrà a Varengo 38 Kb